Seguici su
2_Standard

 

 

Affisso ufficialmente riconosciuto F.C.I. - E.N.C.I.

I NOSTRI SOGGETTI SONO TUTTI CONTROLLATI UFFICIALMENTE PER LE MALATTIE EREDITARIE.

Studio dei rapporto del tronco 


Studio tra vuoto e pieno 


Le proporzioni ideale 

 

Labrador ideale 

La sezione aurea nei rapporti ossei


Il papporto tra le parti dell'arto anteriore

 




Fior d'Acqua Tweed After New Age

 
 

 

Standard Labrador Retriever

Tradotto dal testo della F.C.I. n° 122

 

 

Il Regno Unito è considerato il Paese d’origine del Labrador Retriever  e lo Standard di razza è stato redatto dal Kennel Club Inglese e classificato dalla F.C.I. al n° 122 il 5 luglio del 1988. Esso  rappresenta  essenzialmente l’insieme delle caratteristiche morfologiche e caratteriali che dovrebbe possedere il “cane ideale” in funzione all’attività per cui viene selezionato.
Lo standard è un punto di riferimento, anzi più propriamente una misura che consente di definire la razza pur permettendo l’estrinsecarsi della variabilità individuale.

Aspetto generale

Di struttura forte, compatto, molto attivo; cranio largo; petto e costato ampi e profondi; reni e treno posteriori larghi e forti.

Caratteristiche

Cane molto agile, di buon carattere, possiede un fiuto eccellente; labbra morbide. Amante dell’acqua, adattabile, compagno devoto.

Temperamento

Intelligente, entusiasta e docile, desideroso di compiacere. Indole buona, senza traccia di aggressività e di eccessiva timidezza.

Testa e cranio

Cranio largo con stop ben definito. Testa ben modellata, asciutta, senza guance carnose. Mascelle di lunghezza media, poderose e non aguzze. Tartufo largo, con narici ben sviluppate

Occhi

Di grandezza media, di colore marrone o nocciola; espressione buona e intelligente.

Orecchio

Né larghe né pesanti, portate pendenti vicino alla testa e attaccate un po’ arretrate.

Bocca

Mascelle e denti forti. Dentatura perfetta regolare e completa, chiusura a forbice, cioè con gli incisivi superiori sovrapposti e aderenti a quelli inferiori e perpendicolari alle mandibole.

Collo

Di bella linea, forte, poderoso, attaccato a spalle ben proporzionate.

Arti anteriori

Spalle lunghe e oblique. Arti dalla buona ossatura, diritti dal gomito al suolo, visti sia dal davanti che di profilo.

Tronco

Torace ampio e disceso, con costole ben arcuate a botte. Linea del dorso pari. Reni larghe compatte e forti.

Arti posteriori

Ben sviluppati, non inclinati verso la coda; grasselle ben flesse. Garretti discesi; da evitare i garretti vaccini.

Piedi

Rotondi, compatti; dita ben arcuate e cuscinetti plantari ben sviluppati.

Coda

Caratteristica della razza. Molto grossa verso la base, si assottiglia gradualmente verso la punta; di lunghezza media, è senza frange ma è ricoperta tutt’intorno da un pelo corto, fitto e folto, che le dà quell’aspetto arrotondato da lontra; Può essere portata allegramente ma mai arricciata sopra il dorso.

Andatura e movimento

Sciolti, con falcate adeguatamente lunghe; arti diritti e solidi visti sia dal davanti che da dietro.

Mantello

Caratteristica della razza. Pelo corto e folto, senza frange ondulate, piuttosto duro al tatto; sottopelo resistente alle intemperie.

Colore

Tutto nero, fulvo o bruno fegato-cioccolata. Il fulvo varia dal crema chiaro al rosso volpe; ammessi piccoli punti bianchi sul petto

Taglia

L’altezza ideale al garrese è di cm 56-57 per i maschi, di cm 54-56 per le femmine.

Difetti

Ogni deviazione dallo standard è da considerarsi un difetto, che va penalizzato secondo la gravità.

Nota

I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale, ben scesi nello scroto.

 


 
© 2009 - 2017 Via E. Fermi 6 BUTTAPIETRA (VR) - Italy - Telefono +39 045 6661122 | Labrador Retriever
info@fiordacqualabrador.it Privacy Policy | Terms of Use | Login | Siti Internet Verona