Seguici su
" Incipit Vita Nova"

 

Tutto quello che avreste voluto sapere sul cane e non avete mai osato chiedere

» 1 _Quando portare a casa il cucciolo?

» 2 _Il trasporto e l’ipotesi del primo impatto

» 3 _Come fare con la macchina?

» 4 _IL cibo…quanto, quando, come?

» 5 _Come fare per i suoi bisognini?

» 6 _ Il cucciolo può uscire?

» 7 _Devo andare a lavorare…come faccio con il cucciolo?

» 8 _Il collare e il guinzaglio sono proprio necessari?

» 9 _Da dove e come iniziare: Della forza e dell’Amore

» 10_Il gioco…quanto, come e perché?

» 11_Educazione? Serve punire il cucciolo? Serve premiare il cucciolo?

» 12_Quante coccole? Il cucciolo mi ringhia…perché e cosa fare? Perchè reagisce ai miei rimproveri?

» Versione completa

» Note: Associazioni indesiderate

3 _Come fare con la macchina?

3_Come fare con la macchina?

 

Se il primo viaggio in macchina si è svolto abbastanza serenamente e il cucciolo non ha avuto particolari esperienze negative è bene che si abitui il cucciolo fin da subito al uso di tale mezzo se si vuole che con esso il cane abbia una relazione felice.

Per abituare il cucciolo alla macchina è necessario che si faccia spesso uso di essa, anche se non vi è la reale necessità, associando tale evento con un esperienza felice come il giretto nel parco, il portare i bambini a scuola ecc. e comunque con qualcosa che sia un riferimento positivo e piacevole per il cucciolo in modo che l’associazione con la macchina sia positivamente riferita a questi eventi felici.

Magari inizialmente fate tratti brevi o addirittura, nei casi più sensibili, con la macchina ferma, e in momenti lontani dai pasti, in modo tale che l’agitazione non produca nausea con possibilità della cattiva esperienza di vomitare il cibo appena mangiato.

Se pensate di usare un trasportino anche per il trasporto in macchina, cosa che, per altro, è molto vantaggiosa da molti punti di vista sia di praticità che di sicurezza, abituate il cucciolo prima al trasportino in casa e poi trasferite questa esperienza alla macchina.

Se dovete fare un viaggio lungo e non potete evitare di portare con voi il cucciolo, non ancora abituato, evitate di dargli da mangiare prima e, se conoscete già la sua sensibilità alla macchina,  parlatene con il Veterinario che vi indicherà un prodotto contro il malessere del tutto privo di effetti collaterali negativi.

La macchina deve essere, e di solito lo è, un piacere per il cane e stà a voi rendere questa esperienza tale.

Un altro aspetto negativo, però, di tipo comportamentale,  che riguardante il disagio del cane in macchina, può dipendere, soprattutto nel giovane cane o in quello adulto, da problemi di carattere sociali, ovvero, legati al Ruolo del cane nella gestione famigliare e alla sua posizione gerarchica conquistata all’interno di essa.

Cani troppo dominanti e che hanno conquistato un Ruolo sociale da Leader trovano spesso notevole disagio in macchina, risultandogli questa condizione del tutto ingovernabile e frustrante e trovano pace solamente dopo aver scaricato la loro ansia attraverso un continuo abbaio e una super eccitazione espressa attraverso il correre su e giù per il sedile posteriore della macchina o nello spazio deputatogli, dietro, nello Station Wagon.

Qualche volta in questi soggetti, anche se non appartenenti a razze aggressive, si scatena una reazione di aggressività territoriale e di manifestazione di comportamenti di difesa, abbastanza impressionante, che, però, normalmente, svaniscono appena il cane esce dalla macchina.


 

Il cane è un Sistema Organico, biologicamente portato all’apprendimento ed è in continua attenzione rivolta all’Ambiente e alla Ricezione degli Stimoli che in esso, volontariamente o involontariamente, si manifestano.

Le risposte che continuamente l’Ambiente e noi diamo al cane, siano esse volute o casuali, diventeranno il suo bagaglio informatico di esperienze vissute e che condizioneranno, a loro volta, quelle ancora da avvenire.

Quindi la responsabilità del proprietario nell’accompagnare il cucciolo in questa avventura è veramente notevole e di considerevole importanza e spesso può fare la differenza nella qualità della formazione finale della personalità del cane adulto e della sua capacità d’interagire con la complessità del mondo umano.

 

Continua capitolo 4_IL cibo…quanto, quando, come? (clicca qui)


 
© 2009 - 2018 Via E. Fermi 6 BUTTAPIETRA (VR) - Italy - Telefono +39 045 6661122 | Labrador Retriever
info@fiordacqualabrador.it Privacy Policy | Terms of Use | Login | Siti Internet Verona